Corsi professionali riconosciuti: che cosa sono e dove frequentarli

Guida alla Formazione professionale riconosciuta Regione Lazio

Nel presente articolo vogliamo fornire ai nostri lettori, delle risposte chiare e precise a tutte le ipotetiche domande e/o dubbi su cosa sono e dove frequentare i Corsi professionali riconosciuti dalla Regione Lazio.

I corsi professionali riconosciuti devono essere progettati sulla base delle indicazioni contenute nel repertorio regionale delle competenze e dei profili professionali; in questo repertorio sono definite:

  • I moduli didattici che compongono ciascun corso
  • le competenze da acquisire;
  • la durata del corso;
  • i requisiti per l’ammissione iniziale;
  • le caratteristiche dell’esame finale;
  • il titolo finale che si ottiene;
  • quando previsto, la durata e le modalità di svolgimento dell’eventuale stage.

Per sapere quali siano i corsi di qualificazione professionale autorizzati e dove questi vengono svolti, si può consultare la Banca dati dell’Offerta Formativa promossa dalla Regione Lazio; come si può vedere dalla schermata sotto riportata, il motore di ricerca può essere attivato per tipologia di corso, per Ente di Formazione, per Provincia di svolgimento e per settore di specializzazione.

Come si scelgono i migliori corsi di formazione professionale? La domanda non è assolutamente banale

Innanzitutto bisogna davvero desiderare di intraprendere un certo percorso professionale dopo il corso; infatti non avrebbe alcun senso investire tempo e denaro in una formazione che poi non consente all’allievo di raggiungere i propri obiettivi personali.

In secondo luogo, bisogna sempre accertarsi che il titolo rilasciato al termine del corso sia valido ai fini di legge; non è infatti raro che qualcuno millanti su Internet l’autorizzazione regionale dei singoli corsi con il più generale accreditamento dell’Agenzia Formativa che, di per sé, non costituisce alcuna autorizzazione per i singoli corsi.

Per accedere all’area Formazione dal portale della Regione Lazio si può digitare il seguente link: http://www.regione.lazio.it/rl_formazione/?vw=contenutiDettaglio&cat=1&id=200

Un particolare tipo di formazione riconosciuta e quella che ricade nella fattispecie della Formazione regolamentata; in essasono ricompresi quei profili professionaliche sono riconosciuti sull’intero territorio nazionale, essendo le relativeattività formative sono disciplinate da disposizioni normative nazionali o regionali.

Per acquisire una qualifica professionale riconosciuta in tutta Italia, è necessario frequentare corsi di formazione che si concludano con il superamento di un esame di fronte ad una Commissione specificamente incaricata dalla regione Lazio stessa.

Altro tema “caldo” è quello delle lezioni in modalità FAD.

Non sempre la modalità FAD è ammessa dalla Regione e non è mai ammessa al 100% per i corsi di qualifica professionale; qualora fosse ammessa la FAD, questo viene indicato in ogni singola scheda del Corso (consultabile sempre dal portale della Regione Lazio).

Infine, http://www.regione.lazio.it/rl_formazione/?vw=documentazione questa è la pagina dove si può verificare se un ente/centro di formazione è autorizzato all’erogazione della formazione e per quale tipologia di corsi lo è.

Ringraziamo Essemme – Soluzioni per il Miglioramento, agenzia formativa accreditata dalla Regione Lazio e con sede in Viterbo titolare dell’accreditamento G11576 del 19/09/2018, per aver collaborato con noi nella stesura di questa guida.

Ad oggi Essemme è autorizzata allo svolgimento dei seguenti corsi di formazione professionale:

  • Corso ex REC (Somministrazione Alimenti e Bevande)
  • Corso Agenti di Commercio
  • Corso Agenti Immobiliari
  • Corso Operatore Educativo per l’Autonomia e la Comunicazione (OEPAC)

I corsi si svolgono tutti in modalità aula per consentire ai partecipanti di avere sempre un rapporto diretto con i docenti e con i tutor, al fine di ottimizzare il processo di apprendimento da parte degli allievi; i giorni e gli orari di lezione sono sempre studiati, nel rispetto delle regole regionali, per consentire a tutti la massima facilità nella partecipazione.

Le modalità di pagamento della quota di iscrizione sono flessibili e quindi personalizzabili a seconda delle esigenze personali di ciascun partecipante.