Crea sito

Quanto vuoi per tue donne?

Photo Credit: Philip Taylor PT via Compfight cc

 

La‭ ‬storia‭ ‬che‭ ‬state‭ ‬per‭ ‬leggere‭ ‬è‭ ‬passata‭ ‬alle‭ ‬cronache‭ ‬familiari‭ ‬come‭ “‬quella‭ ‬volta‭ ‬che‭ ‬il‭ ‬Papa‭ ‬mi‭ ‬ha‭ ‬rubato‭ ‬il‭ ‬portafoglio‭”‬.‭ ‬Le‭ ‬suddette‭ ‬cronache‭ ‬specificano‭ ‬poi,‭ ‬rapidamente,‭ ‬che‭ ‬si‭ ‬trattava‭ ‬di‭ ‬due‭ ‬papi‭ ‬fa,‭ ‬ovvero‭ ‬di‭ ‬Wojtyla,‭ ‬per‭ ‬rassicurare‭ ‬l‭’‬ascoltatore‭ ‬sull‭’‬effetto‭ ‬sorpresa.‭ ‬Che,‭ ‬insomma,‭ ‬da‭ ‬Ratzinger‭ ‬ce‭ ‬lo‭ ‬saremmo‭ ‬aspettato‭ ‬tutti,‭ ‬e‭ ‬con‭ ‬questo‭ ‬nuovo‭ ‬non‭ ‬abbiamo‭ ‬ancora‭ ‬abbastanza‭ ‬confidenza.‭

In‭ ‬realtà,‭ ‬senza‭ ‬offesa‭ ‬al‭ ‬fu‭ ‬Papa‭ ‬e‭ ‬al‭ ‬suo‭ ‬ruolo‭ ‬nella‭ ‬faccenda,‭ ‬questa‭ ‬è‭ ‬la‭ ‬storia‭ ‬di‭ ‬quando‭ ‬alla‭ ‬mia‭ ‬amica‭ ‬Stefania‭ ‬e‭ ‬a‭ ‬me,‭ ‬anni‭ ‬18,‭ ‬circa‭ ‬a‭ ‬metà‭ ‬di‭ ‬via‭ ‬della‭ ‬Conciliazione,‭ ‬tra‭ ‬San‭ ‬Pietro‭ ‬e‭ ‬Castel‭ ‬Sant‭’‬Angelo,‭ ‬è‭ ‬stato‭ ‬proposto‭ ‬di‭ ‬essere‭ ‬comprate‭ ‬per‭ ‬una‭ ‬somma‭ ‬di‭ ‬denaro‭ ‬che‭ ‬è‭ ‬rimasta‭ ‬indefinita.‭

È‭ ‬andata‭ ‬nel‭ ‬modo‭ ‬che‭ ‬segue.‭

 

Nel‭ ‬periodo‭ ‬in‭ ‬cui‭ ‬si‭ ‬svolgono‭ ‬gli‭ ‬eventi‭ ‬narrati‭ ‬io‭ ‬e‭ ‬la‭ ‬mia‭ ‬amica‭ ‬Stefania,‭ ‬che‭ ‬chiameremo‭ ‬Stefania‭ ‬perché‭ ‬è‭ ‬il‭ ‬suo‭ ‬vero‭ ‬nome‭ ‬e‭ ‬perché‭ ‬nulla‭ ‬di‭ ‬quanto‭ ‬racconterò‭ ‬può‭ ‬costituire‭ ‬un‭ ‬precedente‭ ‬imbarazzante‭ – ‬o,‭ ‬almeno,‭ ‬non‭ ‬più‭ ‬della‭ ‬media‭ –‬,‭ ‬frequentiamo l‭’‬ultimo‭ ‬anno‭ ‬di‭ ‬liceo‭ ‬a‭ ‬Cagliari.‭ ‬O‭ ‬meglio,‭ ‬lasciatemi‭ ‬essere‭ ‬più‭ ‬specifica:‭ ‬la‭ ‬vera‭ ‬origine‭ ‬di‭ ‬questa‭ ‬storia‭ ‬può‭ ‬collocarsi,‭ ‬se‭ ‬ricordo‭ ‬bene,‭ ‬nell‭’‬estate‭ ‬tra‭ ‬il‭ ‬penultimo‭ ‬e‭ ‬l‭’‬ultimo‭ ‬anno,‭ ‬quando‭ ‬il‭ ‬nostro‭ ‬professore‭ ‬d‭’‬italiano‭ ‬decide che‭ ‬noi,‭ ‬in‭ ‬quanto‭ ‬migliori‭ ‬della‭ ‬classe‭ ‬o‭ ‬sue‭ ‬preferite‭ (‬irrilevante,‭ ‬ai‭ ‬fini‭ ‬della‭ ‬storia,‭ ‬ma‭ ‬diciamo‭ ‬migliori‭ ‬della‭ ‬classe‭ ‬che‭ ‬suona‭ ‬meglio‭ ‬sul‭ ‬curriculum‭)‬,‭ dovremmo ‬partecipare‭ ‬a‭ ‬una‭ ‬serie‭ ‬di‭ ‬concorsi‭ ‬di‭ ‬quelli‭ ‬che‭ ‬scrivi‭ ‬un‭ ‬tema‭ ‬sulla‭ ‬pace‭ ‬e‭ ‬vinci‭ ‬qualcosa.‭ ‬Lui‭ ‬lo‭ ‬fa perché‭ ‬crede‭ ‬in‭ ‬noi,‭ ‬noi‭ ‬lo‭ facciamo‬,‭ ‬probabilmente,‭ ‬per‭ ‬un‭ ‬voto‭ ‬in‭ ‬più.‭

Fatto‭ ‬sta‭ ‬che‭ ‬nessuno‭ ‬di‭ ‬noi‭ ‬pensa‭ ‬di‭ ‬controllare‭ ‬fino‭ ‬in‭ ‬fondo‭ ‬il‭ ‬regolamento‭ ‬di‭ ‬uno‭ ‬di‭ ‬questi‭ ‬concorsi,‭ ‬o‭ ‬il‭ ‬premio:‭ ‬vi‭ ‬dirò,‭ ‬tra‭ ‬noi,‭ ‬che‭ ‬sembra comunque‭ ‬improbabile‭ ‬vincere‭ ‬un‭ ‬concorso‭ ‬nazionale,‭ ‬e‭ ‬chiamiamo‭ ‬questa‭ ‬la‭ ‬scusa‭ ‬ufficiale.‭ ‬Non‭ ‬che‭ ‬leggere‭ ‬i‭ ‬regolamenti‭ ‬è‭ ‬noioso.‭

Da‭ ‬brave‭ ‬liceali‭ ‬ambiziose‭ ‬quali‭ siamo‬,‭ ‬non‭ ‬ci‭ ‬limitiamo a‭ ‬scrivere‭ ‬un‭ ‬tema:‭ ‬no,‭ ‬costruiamo un‭ ‬sito.‭ ‬Un‭ ‬sito‭ ‬web.‭ ‬Sulla‭ ‬pace.‭ ‬Ci sono le‭ ‬canzoni‭ ‬di‭ ‬Bob‭ ‬Dylan.‭ ‬Le‭ ‬giffine‭ ‬animate.‭ ‬Probabilmente‭ ‬degli‭ ‬arcobaleni.‭ ‬È‭ ‬importante‭ ‬ricordare che‭ siamo nel ‬2004,‭ ‬quindi‭ ‬il‭ ‬nostro‭ ‬non‭ è ‬un‭ ‬sito‭ ‬ma‭ ‬un‭ “‬progetto‭ ‬multimediale‭” ‬e‭ ‬l‭’abbiamo ‬pubblicato‭ ‬su‭ ‬Altervista,‭ ‬ma‭ abbiamo ‬anche‭ ‬dovuto‭ ‬masterizzare‭ ‬tutto‭ ‬su‭ ‬un‭ CD ‬e‭ ‬mandarlo‭ ‬per‭ ‬posta‭ ‬perché‭ ‬le‭ ‬proposte‭ vanno ‬inviate‭ ‬per‭ ‬posta.‭ ‬Sulla‭ ‬copertina‭ ‬del‭ CD ‬ci sono le‭ ‬istruzioni‭ ‬per‭ ‬aprire‭ ‬il‭ ‬sito,‭ ‬ovvero‭ “‬aprire‭ ‬con‭ ‬Internet‭ ‬Explorer‭ ‬il‭ ‬file‭ ‬index.html‭”‬.

Mesi‭ ‬dopo,‭ intorno a ‬febbraio,‭ ‬dimenticati‭ ‬il‭ ‬sito,‭ ‬la‭ ‬pace‭ ‬e‭ ‬tutto‭ ‬quello‭ ‬che‭ ‬sta‭ ‬in‭ ‬mezzo,‭ ‬scopriamo‭ ‬di‭ ‬aver‭ ‬vinto‭ ‬un‭ ‬premio‭ ‬di‭ ‬questo‭ ‬misterioso‭ ‬concorso,‭ ‬e‭ ‬tocca‭ ‬preoccuparsi‭ ‬di‭ ‬quale‭ ‬sia‭ ‬il‭ ‬premio.‭ ‬O‭ ‬quale‭ ‬sia‭ ‬il‭ ‬concorso,‭ ‬perché‭ ‬ne‭ abbiamo ‬fatti‭ ‬un‭ ‬altro‭ ‬paio‭ ‬nello‭ ‬stesso‭ ‬periodo.‭

Tenete‭ ‬a‭ ‬mente:‭ ‬io‭ ‬sono‭ ‬sempre‭ ‬stata‭ ‬atea,‭ ‬la‭ ‬mia‭ ‬amica‭ ‬non‭ è ‬esattamente‭ ‬simpatizzante‭ ‬con‭ ‬la‭ ‬chiesa‭ ‬e‭ ‬il‭ ‬professore‭ è ‬un‭ ‬noto‭ ‬compagno‭; ‬la‭ ‬scoperta‭ ‬che‭ ‬a‭ ‬indire‭ ‬il‭ ‬concorso‭ è ‬stata‭ ‬un‭’‬associazione‭ ‬cattolica‭ genera ‬una‭ ‬reazione‭ ‬di‭ ‬collettiva‭ ‬perplessità.‭ ‬Di‭ ‬più:‭ ‬non‭ ‬era‭ ‬nei‭ ‬piani‭ ‬dell‭’‬associazione‭ ‬spedirci‭ ‬alle‭ ‬Maldive,‭ ‬o‭ ‬coprirci‭ ‬di‭ ‬dollaroni.‭ ‬Il‭ ‬premio‭ è ‬andare‭ ‬all‭’‬udienza‭ ‬del‭ ‬Papa.‭ ‬Quella‭ ‬grande,‭ ‬del‭ ‬mercoledì,‭ ‬nella‭ ‬sala‭ ‬Nervi.

Voi‭ ‬lo‭ ‬sapete‭ ‬come‭ ‬va‭ ‬l‭’‬udienza‭ ‬del‭ ‬Papa‭? ‬Dura‭ ‬ore,‭ ‬o‭ ‬almeno‭ ‬sembra‭ ‬durare‭ ‬ore.‭ ‬Benedice‭ ‬tutti‭ ‬in‭ ‬tutte‭ ‬le‭ ‬lingue‭ ‬rappresentate‭ ‬quel‭ ‬giorno.‭ ‬Tipo:‭ ‬oggi‭ ‬abbiamo‭ ‬degli‭ ‬ospiti‭ ‬dalla‭ ‬Mongolia,‭ ‬ciao‭ ‬ospiti‭ ‬dalla‭ ‬Mongolia,‭ ‬Dio‭ ‬vi‭ ‬benedica,‭ ‬in‭ ‬mongolo.‭ ‬Poi‭ ‬c‭’‬è‭ ‬un‭ ‬tema,‭ ‬credo,‭ ‬di‭ ‬cui‭ ‬parla‭ ‬in‭ ‬tutte‭ ‬le‭ ‬lingue‭ ‬rappresentate‭ ‬quel‭ ‬giorno.‭ P‬er‭ ‬carità,‭ ‬è‭ ‬un‭’‬esperienza‭ ‬che‭ ‬si‭ ‬fa‭ ‬una‭ ‬volta‭ ‬nella‭ ‬vita‭ (‬spero‭) ‬e‭ ‬sono‭ ‬sempre‭ ‬stata‭ ‬una‭ ‬noiosissima‭ ‬brava‭ ‬ragazza,‭ ‬ma‭ io ‬avrei‭ ‬giocato‭ ‬col‭ ‬cellulare‭ ‬tutto‭ ‬il‭ ‬tempo,‭ ‬se‭ ‬non‭ ‬mi‭ ‬avessero‭ ‬intimato‭ ‬di‭ ‬tenerlo‭ ‬spento.‭ ‬Poi‭ ‬la‭ ‬parte‭ ‬più‭ ‬bella‭ ‬è‭ ‬quando‭ ‬benedice‭ ‬le‭ ‬nuove‭ ‬coppie‭ ‬di‭ ‬sposi,‭ ‬che‭ ‬ovviamente‭ ‬non‭ ‬sono‭ ‬TUTTE‭ ‬le‭ ‬coppie‭ ‬di‭ ‬sposi‭ ‬ma‭ ‬solo‭ ‬quella‭ ‬ventina‭ ‬che‭ ‬sono‭ ‬riuscite‭ ‬ad‭ ‬avere‭ ‬l‭’‬invito‭ ‬all‭’‬udienza‭ ‬settimanale.‭ ‬E‭ ‬non‭ ‬sono‭ ‬neanche‭ ‬troppo‭ ‬nuove,‭ ‬le‭ ‬coppie,‭ ‬perché‭ ‬tu‭ ‬all‭’‬udienza‭ ‬ci‭ ‬vai‭ ‬quando‭ ‬c‭’‬è‭ ‬posto,‭ ‬quindi‭ ‬era‭ ‬gente‭ ‬sposata‭ ‬magari‭ ‬da‭ ‬mesi,‭ ‬che‭ ‬aveva‭ ‬ritirato‭ ‬fuori‭ ‬l‭’‬abito‭ ‬bianco‭ ‬per‭ ‬farsi‭ ‬benedire‭ ‬in‭ ‬tutte‭ ‬le‭ ‬lingue‭ ‬rappresentate.‭

L‭’‬udienza, comunque,‭ è ‬una‭ ‬roba‭ ‬semplice‭ ‬rispetto‭ ‬al‭ ‬problematico‭ ‬compito‭ ‬di‭ ‬arrivarci.‭ ‬Se‭ ‬noi‭ ‬non‭ ‬avevamo‭ ‬considerato‭ ‬che‭ ‬l‭’‬origine‭ ‬del‭ ‬concorso‭ ‬potesse‭ ‬essere‭ ‬un‭’‬associazione‭ ‬cattolica,‭ ‬l‭’‬associazione‭ ‬cattolica,‭ ‬nell‭’‬includere‭ ‬nel‭ ‬premio‭ ‬il‭ ‬viaggio,‭ ‬non‭ ‬aveva‭ ‬considerato‭ ‬che‭ ‬dei‭ ‬vincitori‭ ‬potessero‭ ‬venire‭ ‬da‭ ‬un‭’‬isola‭ ‬del‭ ‬Mediterraneo.‭ ‬A‭ ‬loro‭ ‬discolpa,‭ ‬di‭ ‬questi‭ ‬tempi‭ ‬quell‭’‬isola‭ ‬del‭ ‬Mediterraneo‭ ‬è‭ ‬meno‭ ‬rilevante‭ ‬di‭ ‬qualsiasi‭ ‬associazione‭ ‬cattolica.‭ ‬Vai‭ ‬a‭ ‬capirli:‭ ‬per‭ ‬loro‭ ‬il‭ ‬premio‭ ‬è‭ ‬l‭’‬udienza,‭ ‬come‭ ‬ci‭ ‬arrivi‭ ‬sono‭ ‬affari‭ ‬tuoi.‭ ‬Noi,‭ ‬però,‭ ‬per‭ ‬ragioni‭ ‬logistiche‭ abbiamo ‬bisogno‭ ‬di‭ ‬un‭ ‬volo‭ ‬e‭ ‬di‭ ‬un‭ ‬pernottamento,‭ ‬minimo.‭ ‬Loro‭ possono ‬offrirci‭ ‬un‭ ‬autobus‭ ‬da‭ ‬Vattellapesca.‭ ‬Ci‭ ‬interessa‭ ‬per‭ ‬caso‭ ‬un‭ ‬autobus‭ ‬da‭ ‬Vattellapesca‭?

Alla‭ ‬fine‭ ‬raggiungiamo‭ ‬un‭ ‬accordo:‭ ‬la‭ ‬nostra‭ ‬scuola,‭ ‬che‭ ‬comunque‭ ‬vuole‭ ‬pregiarsi‭ ‬delle‭ ‬alunne‭ ‬dal‭ ‬Papa,‭ ‬paga‭ ‬il‭ ‬volo.‭ ‬L‭’‬associazione‭ ‬cattolica‭ ‬paga‭ ‬il‭ ‬pernottamento.‭ ‬In‭ ‬un‭ ‬convento.

Salterò‭ ‬la‭ ‬parte‭ ‬in‭ ‬cui,‭ ‬diciottenni‭ ‬smarrite‭ ‬nella‭ ‬grande‭ ‬città,‭ ‬ci‭ ‬facciamo‭ ‬a‭ ‬piedi‭ ‬mezza‭ ‬via‭ ‬Nomentana‭ (‬no,‭ ‬non‭ ‬avevamo‭ ‬calcolato‭ ‬che‭ ‬una‭ ‬via‭ ‬potesse‭ ‬essere‭ ‬così‭ ‬lunga‭)‬,‭ ‬con‭ ‬le‭ ‬valigie,‭ ‬bussando‭ ‬a‭ ‬ogni‭ ‬convento‭ (‬no,‭ ‬non‭ ‬avevamo‭ ‬considerato‭ ‬che‭ ‬su‭ ‬via‭ ‬Nomentana‭ ‬potesse‭ ‬esserci‭ ‬più‭ ‬di‭ ‬un‭ ‬convento‭) ‬nella‭ ‬speranza‭ ‬di‭ ‬trovare‭ ‬l‭’‬ordine‭ ‬di‭ ‬suore‭ ‬giusto.

Salterò‭ ‬la‭ ‬parte‭ ‬in‭ ‬cui,‭ ‬diciottenni‭ ‬smarrite‭ ‬in‭ ‬una‭ ‬grande‭ ‬città,‭ ‬dobbiamo‭ ‬stare‭ ‬in‭ ‬un‭ ‬CONVENTO.‭ ‬Con‭ ‬un‭ ‬COPRIFUOCO.

Arriviamo,‭ ‬salutiamo,‭ ‬pernottiamo,‭ ‬un‭ ‬po‭’ ‬c‭’‬è‭ ‬della‭ ‬tensione‭ ‬con‭ ‬la‭ ‬capa‭ ‬dell‭’‬associazione‭ ‬cattolica,‭ ‬visto‭ ‬che‭ ‬ci‭ ‬abbiamo‭ ‬litigato‭ ‬fino‭ ‬al‭ ‬giorno‭ ‬prima‭ ‬su‭ ‬chi‭ ‬paga‭ ‬cosa‭; ‬il‭ ‬mattino‭ ‬dopo‭ ‬siamo‭ ‬di‭ ‬turno‭ ‬in‭ V‬aticano,‭ ‬quella‭ ‬roba‭ ‬che‭ ‬vi‭ ‬ho‭ ‬raccontato‭ ‬poco‭ ‬più‭ ‬su.‭ ‬Dopo‭ ‬le‭ ‬tre‭ ‬ore‭ ‬di‭ ‬udienza‭ ‬c‭’‬è‭ ‬il‭ ‬momento‭ ‬fotografia‭ ‬col‭ ‬Papa‭ (‬io‭ ‬mi‭ ‬sono‭ ‬un‭ ‬po‭’ ‬nascosta‭ ‬dietro,‭ ‬mia‭ ‬zia‭ ‬l‭’‬ha‭ ‬incorniciata‭ ‬in‭ ‬salotto‭)‬,‭ ‬poi‭ ‬il‭ ‬momento‭ ‬fotografia‭ ‬in‭ ‬piazza,‭ ‬poi‭ ‬la‭ ‬consegna‭ ‬di‭ ‬un‭ ‬foglio‭ ‬con‭ ‬su‭ ‬scritto‭ “‬Brava,‭ ‬hai‭ ‬vinto‭”‬.‭ ‬Poi‭ ‬l‭’‬associazione‭ ‬cattolica‭ ‬picchietta‭ ‬sull‭’‬orologio‭ ‬e‭ ‬fa‭ ‬notare‭ ‬che‭ ‬sta‭ ‬cominciando‭ ‬la‭ ‬messa.‭ ‬La‭ ‬Sacra‭ ‬Messa‭ ‬in‭ ‬Vaticano.

E‭ ‬a‭ ‬quel‭ ‬punto‭ ‬noi‭ siamo ‬tipo‭ ‬FUCK‭ ‬NO.‭ ‬Con‭ ‬il‭ ‬senno‭ ‬di‭ ‬poi‭ ‬abbiamo‭ ‬comunque‭ ‬fatto‭ ‬bene‭ ‬a‭ ‬dire‭ ‬FUCK‭ ‬NO‭ ‬perché,‭ ‬secondo‭ ‬la‭ ‬mia‭ ‬personalissima‭ ‬scala‭ ‬di‭ ‬valori,‭ ‬a‭ ‬oggi‭ ‬ancora‭ ‬valida,‭ ‬rischiare‭ ‬di‭ ‬essere‭ ‬comprate‭ ‬da‭ ‬un‭ ‬misterioso‭ ‬mediorientale‭ ‬resta‭ ‬meglio‭ ‬di‭ ‬assistere‭ ‬alla‭ ‬messa.‭

Ci‭ ‬avviamo‭ ‬quindi‭ ‬lungo‭ ‬via‭ ‬della‭ ‬Conciliazione,‭ ‬verso‭ ‬Castel‭ ‬Sant‭’‬Angelo‭ ‬di‭ ‬cui,‭ ‬da‭ ‬altre‭ ‬visite‭ ‬alla‭ ‬capitale,‭ ‬ho‭ ‬un‭ ‬buon‭ ‬ricordo.‭

A‭ ‬questo‭ ‬punto‭ ‬vi‭ ‬ho‭ ‬praticamente‭ ‬spoilerato‭ ‬tutto,‭ ‬ma‭ ‬seguitemi.‭

Accade‭ ‬che,‭ ‬a‭ ‬un‭ ‬attraversamento‭ ‬pedonale,‭ ‬un‭ ‬signore‭ ‬ci‭ ‬ferma‭ ‬e,‭ ‬in‭ ‬inglese‭ ‬stentato,‭ ‬ci‭ ‬fa‭ ‬una‭ ‬domanda‭ ‬che‭ ‬non‭ ‬capiamo.‭ ‬Ricapitolando: siamo‭ ‬giovani,‭ ‬siamo‭ ‬poco‭ ‬uscite,‭ ‬siamo‭ ‬un‭ ‬po‭’ ‬ingenue,‭ ‬siamo‭ ‬sole‭ ‬e‭ ‬stiamo‭ ‬scappando‭ ‬dalla‭ ‬minaccia‭ ‬della‭ ‬messa.‭ ‬Aiutare‭ ‬uno‭ ‬sconosciuto‭ ‬benvestito,‭ ‬alto‭ ‬più‭ ‬o‭ ‬meno‭ ‬così,‭ ‬di‭ ‬un‭’‬età‭ ‬rispettabile‭ ‬e‭ ‬che‭ ‬ci‭ ‬dà‭ ‬inoltre‭ ‬occasione‭ ‬di‭ ‬esercitare‭ ‬sul‭ ‬campo‭ ‬una‭ ‬lingua‭ ‬straniera‭ ‬sembra‭ ‬soddisfare‭ ‬tutte‭ ‬le‭ ‬promesse‭ ‬della‭ ‬vita‭ ‬nel‭ ‬mondo.‭

Volenterose,‭ ‬quindi,‭ ‬chiediamo‭ ‬di‭ ‬ripeterci‭ ‬la‭ ‬domanda.‭ ‬Il‭ ‬signore,‭ ‬capiamo,‭ ‬vuole‭ ‬recarsi‭ ‬all‭’‬areoporto.‭ ‬Forti‭ ‬della‭ ‬nostra‭ ‬recentissima‭ ‬conoscenza‭ ‬dei‭ ‬trasporti‭ ‬romani,‭ ‬gli‭ ‬spieghiamo‭ ‬come‭ ‬arrivare‭ ‬alla‭ ‬metropolitana‭ ‬più‭ ‬vicina,‭ ‬raggiungere‭ ‬Termini‭ ‬e‭ ‬prendere‭ ‬il‭ ‬mitico‭ ‬trenino‭ ‬Leonardo‭ ‬verso‭ ‬Fiumicino.‭ ‬Il‭ ‬signore‭ ‬sembra‭ ‬insoddisfatto,‭ ‬insiste‭ ‬a‭ ‬ripetere‭ ‬la‭ ‬sua‭ ‬domanda‭ ‬incomprensibile,‭ ‬dice‭ – ‬I‭ ‬have‭ ‬money – .‭ ‬Poiché‭ ‬è‭ ‬benvestito,‭ ‬e‭ ‬si‭ ‬esprime‭ ‬con‭ ‬garbo,‭ ‬gli‭ ‬diciamo‭ ‬che‭ ‬dovrebbe‭ ‬prendere‭ ‬un‭ ‬taxi.‭ ‬Ci‭ ‬agitiamo‭ ‬a‭ ‬spiegargli‭ ‬che‭ ‬dovrebbero‭ ‬esserci‭ ‬dei‭ ‬taxi‭ ‬in‭ ‬giro.‭ ‬Quando‭ ‬dico‭ “‬ci‭ ‬agitiamo‭” ‬dovete‭ ‬immaginarvelo,‭ ‬perché‭ nel periodo in questione ‬il‭ ‬nostro‭ ‬inglese‭ deve ‬fare‭ ‬conto‭ ‬su‭ ‬una‭ ‬forte‭ ‬espressività‭ ‬corporea‭ ‬tipicamente‭ ‬italiana,‭ ‬di‭ ‬quella‭ ‬che‭ ‬manco‭ ‬il‭ ‬teatro‭ ‬danza‭ ‬nei‭ ‬suoi‭ ‬giorni‭ ‬peggiori.‭ ‬È‭ ‬a‭ ‬questo‭ ‬punto‭ ‬che‭ ‬capiamo‭ ‬che‭ ‬il‭ ‬fulcro‭ ‬della‭ ‬richiesta‭ ‬non‭ ‬sta‭ ‬dentro‭ ‬la‭ ‬parola‭ “‬airport‭” ‬ma‭ ‬dentro‭ ‬la‭ ‬parola‭ “‬money‭”‬.‭ ‬I‭ ‬have‭ ‬money,‭ ‬sono‭ ‬ricco,‭ ‬voi‭ ‬venite‭ ‬con‭ ‬me.‭

Per‭ ‬tutti‭ ‬e‭ ‬cinque‭ ‬i‭ ‬minuti‭ ‬di‭ ‬stentata‭ ‬conversazione,‭ ‬il‭ ‬signore‭ ‬davanti‭ ‬a‭ ‬noi‭ ‬non‭ ‬perde‭ ‬mai‭ ‬la‭ ‬pacatezza‭ ‬e‭ ‬il‭ ‬garbo.‭ ‬Più‭ ‬noi‭ ‬ci‭ ‬agitiamo‭ ‬a‭ ‬spiegargli‭ ‬che‭ ‬no,‭ ‬non‭ ‬possiamo‭ ‬accompagnarlo‭ ‬in‭ ‬aeroporto,‭ ‬più‭ ‬lui‭ ‬torna‭ ‬a‭ ‬ripetere,‭ ‬gentilmente,‭ ‬che‭ ‬ha‭ ‬un‭ ‬sacco‭ ‬di‭ ‬soldi,‭ ‬che‭ ‬può‭ ‬darci‭ ‬un‭ ‬sacco‭ ‬di‭ ‬soldi‭ ‬e‭ ‬che‭ ‬dobbiamo‭ ‬andare‭ ‬con‭ ‬lui.‭ ‬Non‭ ‬ricordo‭ ‬più‭ ‬a‭ ‬che‭ ‬punto‭ ‬ci‭ diventa ‬chiaro‭ ‬che‭ il signore vuole ‬effettivamente‭ ‬portarci‭ ‬con‭ ‬lui‭ ‬nel‭ ‬suo‭ ‬paese,‭ ‬forse‭ ‬quando‭ apre ‬il‭ ‬portafogli‭ ‬e‭ fa ‬per‭ ‬estrarre‭ ‬una‭ ‬mazzetta‭ ‬consistente‭ ‬di‭ ‬banconote‭ ‬mai‭ ‬viste‭ ‬prima.‭ ‬So‭ ‬solo‭ ‬che‭ ‬a‭ ‬un‭ ‬certo‭ ‬punto‭ cominciamo ‬a‭ ‬correre.‭ ‬Perché‭ ‬quando‭ ‬due‭ ‬brave‭ ‬ragazze‭ ‬sono‭ ‬ingenue,‭ ‬e‭ ‬lontane‭ ‬da‭ ‬casa,‭ ‬si‭ ‬aspettano‭ ‬due‭ ‬cose‭ ‬dalla‭ ‬città‭ ‬sconosciuta:‭ ‬l‭’‬avventura‭ ‬e‭ ‬il‭ ‬pericolo.‭ ‬Noi‭ abbiamo ‬avuto‭ ‬l‭’‬avventura,‭ è ‬nell‭’‬ordine‭ ‬delle‭ ‬cose‭ ‬che‭ ‬arrivi il‭ ‬pericolo.‭

Corriamo attraverso‭ ‬strada,‭ ‬marciapiede,‭ ‬stormi‭ ‬di‭ ‬turisti‭ ‬giapponesi‭ ‬con‭ ‬cappellino‭ ‬coordinato,‭ ‬scolaresche,‭ ‬piccioni,‭ ‬anticaglie‭ ‬e‭ ‬fiorai.‭ ‬Ci‭ fermiamo ‬solo‭ ‬una‭ ‬volta‭ ‬dentro‭ ‬le‭ ‬mura,‭ ‬per‭ ‬pagare‭ ‬il‭ ‬biglietto,‭ ‬e‭ ‬poi‭ ‬ancora‭ ‬ci‭ affrettiamo ‬verso‭ ‬le‭ ‬stanze‭ ‬più‭ ‬interne‭ ‬del‭ ‬percorso‭ ‬di‭ ‬visita.‭ ‬Esauste,‭ ‬ma‭ ‬finalmente‭ ‬al‭ ‬sicuro:‭ ‬perché‭ ‬ovvio,‭ ‬no,‭ ‬i‭ ‬castelli‭ ‬sono‭ ‬il‭ ‬riparo‭ ‬migliore‭ ‬contro‭ ‬le‭ ‬persone‭ ‬che‭ ‬ti‭ ‬vogliono‭ ‬comprare.‭ ‬Hanno‭ ‬le‭ ‬mura.‭ ‬Ricorderò per sempre ‬il‭ ‬senso‭ ‬di‭ ‬tranquillità‭ ‬che‭ provo ‬una‭ ‬volta‭ ‬lì,‭ ‬come‭ ‬se‭ ‬il‭ ‬castello‭ ‬possa effettivamente‭ ‬proteggermi‭ ‬da‭ ‬una‭ ‬minaccia‭ ‬che‭ ‬non‭ ho ‬avuto‭ ‬tempo‭ ‬di‭ ‬capire‭ ‬fino‭ ‬in‭ ‬fondo.‭ ‬Ecco,‭ ‬solo‭ ‬una‭ ‬volta‭ ‬dentro‭ ‬le‭ ‬mura‭ ‬mi‭ viene ‬in‭ ‬mente‭ ‬che‭ ‬forse‭ ‬quel‭ ‬tizio‭ ‬aveva‭ ‬semplicemente‭ ‬un‭ ‬problema‭ ‬col‭ ‬cambio.‭

 

(Ah,‭ ‬la‭ ‬cosa‭ ‬del‭ ‬Papa‭ ‬che‭ ‬mi‭ ‬ha‭ ‬rubato‭ ‬il‭ ‬portafoglio‭? ‬Quella‭ ‬sera,‭ ‬girando‭ ‬per‭ ‬Roma,‭ ‬ho‭ ‬realizzato‭ ‬che‭ ‬non‭ ‬avevo‭ ‬più‭ ‬il‭ ‬portafoglio‭ ‬con‭ ‬me.‭ ‬Potrebbe‭ ‬essere‭ ‬caduto,‭ ‬o‭ ‬essermi‭ ‬stato‭ ‬sottratto,‭ ‬in‭ ‬qualunque‭ ‬momento,‭ ‬ma‭ ‬mia‭ ‬madre‭ ‬resta‭ ‬convinta,‭ ‬a‭ ‬oggi,‭ ‬che‭ ‬sia‭ ‬stato‭ ‬Wojtyla‭ ‬durante‭ ‬la‭ ‬foto‭ ‬di‭ ‬gruppo.‭)

 

 

Chiara Lino fa la designer. Scrive di televisione, cinema, libri e tutto ciò che ci passa in mezzo. Collabora a Linkiesta