Crea sito
Absolute Beginners
Absolute Beginners
Absolute Beginners

il mio amico David Bowie

La notte in cui se n’è andato David Bowie io ho smesso di respirare per qualche secondo. La parte razionale di me sa bene che i due episodi non possono assolutamente essere collegati, ma che brutto lunedì mattina che ho passato.

Deserto rosso

Due Natali fa

Quando dopo sei mesi di comunità tornai a Galbiate, mio fratello mi regalò una serie di lezioni di canoa. Ci andai. Enormi occhiali neri, capelli biondo platino, giubbotto di salvataggio. Per motivi a me ignoti gli altri del corso erano bambini di dodici anni. Dimostrando grande pietà, dopo tre lezioni, l’istruttrice mi diede il permesso di uscire da sola.

Skins

Lettera aperta al mio assalitore

Scrivo a te per non scrivere a tutte le donne, ragazze e bambine molestate dalle persone di cui si fidavano o da quelle che non avevano mai visto, a tutte le donne che non hanno saputo tenerselo dentro e a tutte quelle che non sono mai riuscite a tirarlo fuori.

lovelace

Al piano di sopra

Molti erano usciti sui balconi ma nessuno faceva niente. Chiamai in caserma, un’altra volta. Dissi che c’era un uomo che stava tentando di uccidere una donna, da mesi, all’interno del loro appartamento.

Chandelier

La società del mutuo soccorso

Una volta che ti sei lasciata alle spalle il sorriso della portinaia, vale tutto. Vale chi corre più veloce, chi ti spinge, chi ti fa lo sgambetto, chi ti tira i capelli, vale quello che ti si affianca per 200 metri e insiste per venderti una confezione di calzini, vale quello che ti guarda le cosce e fa i versi quando passi. Ti chiedi se li faccia alla moglie, questi versi ridicoli. Certe sere sono tutti l’Uomo Nero e non hai la forza nemmeno di stare vigile per l’ultima mezz’ora di Vietnam che ti separa dalla porta di casa. Finalmente sali sull’autobus strapieno e le donne stanno tutte appese alla borsa come te: la morsa letale dell’ascella sulla cerniera. In tutto il mondo abbiamo il braccio destro muscolosissimo, è un segnale di appartenenza come quello dei motociclisti che si lampeggiano sulla strada.

Photo credit: Irene Alcano

Avevo due paia di mutande nello zaino

  Pioveva. Forte. Quel 31 agosto pioveva forte. “Ma come può piovere così forte il 31 agosto”? – mi domandavo in loop mentre cercavo di tirare giù dalla macchina la […]

Photo credit: Vintage Lulu (flickr.com/photos/harcourt/)

Festa mobile

“E cosa vieni a fare, a Parigi, la reporter di guerra?”

Photo Credit: GregPC via Compfight cc

Una notte di fine estate

  Stanotte dormo nell’albergo più brutto e scalcagnato che io abbia mai visto. Nemmeno nei film ho visto un albergo così, io non guardo film con alberghi così brutti. E […]

Photo Credit: Lieven SOETE via Compfight cc

La gente come me

Nella mia vita ho vissuto atti di razzismo più o meno pesanti, più o meno aggressivi, più o meno cafoni, ma mai all’interno di un contesto universitario.

Photo Credit: Kmeron via Compfight cc

Bruxelles

Stato di allerta quattro. Si sconsiglia di uscire. Bisogna evitare zone affollate, centri commerciali, mercati, trasporti pubblici.