Boy A

il lupo

Boy A
Boy A

il lupo

  Credo davvero che sia stata una ragazza ad aver scassinato la porta della mia casa. Mentre salivo l’ultima rampa di scale a cui avevo accesso solo io, avevo notato […]

broken flowers

La forchetta nella tempia

  Raffaella non era una bambina felice e io lo sapevo. La osservavo in continuazione, mentre colorava il suo disegno, la testa china sul banco, a destra della cattedra, il […]

selfie

Ma io le labbra me le sapevo truccare

  Dicono che le labbra siano la parte più difficile da truccare, ma io so farlo bene. Sono un disastro in tutto il resto, ma non sulle labbra. Mi piacciono […]

Photo Credit: Wonderlane via Compfight cc

il più grande ematologo del Pleistocene

    Con questo mio orecchio napoletano tendo a sussultare davanti ai cognomi tronchi che finiscono in consonante. Sono esotici e lontanissimi, lontanissimi tipo il Veneto. Chi a Napoli ha […]

dancing with the stars

Ho sposato Brian Perri

    Non tutti lo sanno, ma io e Elisabetta Canalis siamo praticamente separate alla nascita. Basta guardare le foto per accorgersene. Siamo nate a Sassari nel 1978 e abbiamo […]

Unbreakable

Kintsugi

  “Quella sera arriverai tardi e io sarò lì ad aspettarti, con il mio vestito nero e la bicicletta verde. Sarò impaziente dei tuoi baci in una stanza senza finestre […]

it follows

Lo stomaco

    Sono brava a ricordare i fatti, i volti, le date, i particolari. Non sbaglio mai. Quando dico “brava” intendo che so com’ero vestita, cosa ho pensato, ma soprattutto […]

smooth talk

“Che cosa sei?”

  Bentornati a Import/Export, dove traduciamo le migliori storie personali apparse su giornali, riviste e portali stranieri.      – Che cosa sei? Da adolescente cresciuta in Canada con la pelle chiara […]

Photo Credit: karenchristine552 via Compfight cc

La faccenda del salame

  Era il 1945. Leda non ne capiva molto di politica, tanto che l’anno dopo avrebbe per sbaglio votato per la monarchia al referendum del 2 giugno, tra le prese […]

Photo Credit: POLISEA via Compfight cc

Gli orari della marea sono scritti sul giornale del mattino

    Quando chiami all’estero la differenza sta nel trillo del telefono. Non come suona dall’altra parte, ma come lo senti rimbombare dentro la cornetta. Il tu-tu diventa incerto e […]